Bologna: altalena rotta al parco John Lennon, sette indagati

Bologna: altalena rotta al parco John Lennon, sette indagati

Bologna: altalena rotta al parco John Lennon, sette indagati

BOLOGNA - Sono sette le persone indagate dalla pubblico ministero della Procura felsinea, Morena Plazzi, per l'incidente occorso il 19 luglio scorso a Karim, un bimbo tunisino di 7 anni caduto mentre giocava su un'altalena nel giardino pubblico John Lennon di Bologna e da allora in coma. Si tratta di un atto di garanzia in vista della perizia tecnica sulle corde dell'altalena da cui il bambino è caduto.

 

Le ipotesi d'accusa sono di lesioni colpose gravissime e inadempimento di contratto in pubbliche forniture con l'aggravante che si tratta di cose o opere destinate a ovviare a un comune pericolo o a un pubblico infortunio. Nell'inadempimento non è esclusa la responsabilità del Comune per l'omesso controllo sul rispetto del contratto da parte degli appaltanti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le persone indagate c'è anche il dirigente del settore verde del Comune di Bologna. Gli altri sei, invece, sono i quattro legali rappresentanti delle cooperative Manutencoop, Avola, Operosa e Agri2000, a cui il Comune di Bologna ha appaltato la gestione del verde e dei parchi pubblici, e due tecnici. Si tratta di una persona del settore Verde del comune, che doveva controllare la manutenzione sui parchi, e di un perito agrario della cooperativa Agri2000 che doveva eseguire la verifica-manutenzione semestrale del parco John Lennon dove si è consumata la tragedia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -