Bologna: area ex Burgo a Marzabotto, "c'è l'alternativa alla centrale"

Bologna: area ex Burgo a Marzabotto, "c'è l'alternativa alla centrale"

BOLOGNA - Alberto Vecchi (an-pdl) in un'interrogazione alla Giunta regionale chiede conto del futuro utilizzo della area dell'ex cartiera Burgo a Marzabotto al posto della quale - riferisce - secondo quanto annunciato dal sindaco nella seduta del consiglio comunale di Marzabotto dell'8 luglio scorso, in assenza di altre soluzioni,  "sorgerà presumibilmente una centrale a turbogas dell'azienda francese Dufenergy, in quanto unica proposta sul tavolo".

 

Il consigliere contesta l'assenza di proposte alternative di riutilizzo dell'area ex Burgo, in quanto - chiarisce - secondo la documentazione ottenuta dal comune di Marzabotto risulterebbe che nell'aprile di quest'anno sia stata protocollata presso il comune stesso una richiesta di parere preventivo di fattibilità per l'attività di recupero di veicoli fuori uso da parte di un'azienda, "disponibile all'acquisto dell'intera area" in questione.

 

"Considerato che la Regione Emilia-Romagna, i comuni di Spilamberto e Marzabotto e le rispettive province di Modena e Bologna hanno sottoscritto con la Dufenergy Italia spa, il 17 luglio di quest'anno, un protocollo d'intesa per lo sviluppo di impianti di generazione elettrica di modulazione", Vecchi esprime preoccupazione per le emissioni della nuova centrale che  - sottolinea - si aggiungeranno all'inquinamento storico di quell'area pregiudicandone il recupero. Una situazione che - avverte - suscita tensioni tra la popolazione.

 

L'esponente di an-pdl chiede dunque alla Regione se è a conoscenza del fatto che, oltre a quello della Dufenergy, esistevano altri progetti per il riutilizzo dell'area ex Burgo, e vuole quindi sapere per quale ragione quello della ditta che si occupa di recupero di componenti automobilistici non sia stato preso in considerazione e ad oggi non abbia ricevuto risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per quali motivi - domanda infine Renzi - ci si è accordati con un unico imprenditore, senza considerare le altre proposte in campo e senza coinvolgere la popolazione sulla scelta finale che comunque dovrebbe garantire pari opportunità a tutti i soggetti interessati?".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -