BOLOGNA - Castenaso: fermati a Corigliano Calabro (Cs) tre autori della rapina al Credito Cooperativo

BOLOGNA - Castenaso: fermati a Corigliano Calabro (Cs) tre autori della rapina al Credito Cooperativo

BOLOGNA - L’11 giugno 2007, verso le ore 20.00, i Carabinieri della Compagnia di Medicina (BO) in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Corigliano Calabro (CS) hanno individuato e tratto in arresto i tre autori della rapina commessa nella mattinata ai danni del Credito Cooperativo di Castenaso.


I malfattori sono stati intercettati in località Rocca Imperiale nel cosentino, mentre viaggiavano a bordo della Volkswagen Golf, grigio metallizzata, con la quale avevano commesso la rapina. I tre, sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, sono tutti pregiudicati di Corigliano Calabro: Carraro Damiano, 33enne; D’Agostino Mario, 20enne; Semeraro Pasquale 25enne.


Le indagini scattate subito dopo l’azione criminosa, hanno consentito di delineare la composizione del gruppo di criminali che, armati di “cutter”, senza alcun travisamento e con marcato accento meridionale, hanno fatto irruzione nell’istituto di credito asportando circa € 50.000,00 in contanti. È stato infatti individuato un cittadino capace di fornire dati circa la targa della vettura usata e la loro elaborazione ha permesso di risalire al numero esatto. La vettura era, infatti, già stata notata dai militari della Compagnia di Medicina, in quanto usata da un gruppo di quattro sospetti, che alloggiavano da qualche giorno in un agriturismo nel comune di Budrio (BO), per strana coincidenza lasciato dagli stessi nella mattinata della rapina. Per gli inquirenti a questo punto, anche grazie alle immagini a circuito chiuso acquisite dalla banca, è stato possibile procedere all’identificazione dei malviventi, e, con la collaborazione dei colleghi di Corigliano Calabro, in vista del loro possibile ritorno a casa, intercettarli. Cosa che in effetti è avvenuta.


I tre, viaggiando lungo il versante Ionico, dopo circa sette ore di viaggio, sono tornati in Calabria ma, in prossimità delle loro abitazioni, hanno trovato ad attenderli i carabinieri, che, dopo averli bloccati e perquisiti, gli hanno trovato ancora addosso i tre “cutter” utilizzati per la rapina e parte del bottino, circa 28.000 euro. I tre pregiudicati si trovano attualmente ristretti presso il Carcere di Castrovillari (CS) a disposizione della locale Autorità Giudiziaria. Le indagini sono ancora in corso sia per addivenire alla eventuale individuazione di altri complici o fiancheggiatori, sia perché non si esclude che possano aver attuato altre azioni criminose durante la loro trasferta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella foto da sinistra: D'Agostino, Carrano, Semeraro



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -