Bologna, Cevenini prende tempo

Bologna, Cevenini prende tempo

Bologna, Cevenini prende tempo

BOLOGNA - Maurizio Cevenini prende tempo. A quanto pare serviranno più giorni per sciogliere definitivamente le riserve sulla sua candidatura alle primarie del centrosinistra per il sindaco di Bologna. Inizialmente si attendeva l'annuncio per sabato. E invece il ‘Cev' approfitterebbe dell'aiuto del partito (ed evidenziato dal segretario Raffaele Donini durante il colloquio di giovedì) per prendersi tutto il tempo necessario per decidere.

 

Cevenini deve anche fare i conti da una parte con il partito che, in caso di ritiro, si troverebbe in forti difficoltà, e con la sua famiglia, in particolare la moglie, preoccupata che la vita da candidato e da probabile futuro sindaco sia incompatibile con l'ischemia che l'ha colpito lunedì scorso. Le sue dimissioni dalla clinica di Villalba sono attese per domenica o lunedì. Venerdì intanto il candidato del centrosinistra alle primarie ha letto i quotidiani anche dei giorni passati.

 

Nella giornata ha ricevuto anche le visite dell'ex portiere dell'Inter, della Nazionale e del Bologna, Gianluca Pagliuca, del comico Giuseppe Giacobazzi e del cantante Andrea Mingardi. Con loro il democratico ha avuto colloqui tramite telefono: "Mi ha detto che sta un po' meglio, abbiamo parlato del Bologna", ha raccontato all'agenzia Dire Pagliuca. E sabato mattina andra' in visita il leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -