Bologna, Corradi (Lega): "Sciogliere il consiglio provinciale degli stranieri"

Bologna, Corradi (Lega): "Sciogliere il consiglio provinciale degli stranieri"

BOLOGNA - Il consigliere regionale Roberto Corradi (lega nord), dopo aver appreso la notizia dell'arresto da parte della Guardia di Finanza di Asif Raza, presidente del Consiglio provinciale degli stranieri di Bologna, ha presentato un'interrogazione, nella quale, oltre a chiedere conferma dell'accaduto, sollecita la Giunta regionale suggerire al Comune e alla Provincia di Bologna l'opportunità di sciogliere tale organismo e sospendere e revocare gli emolumenti ed i compensi previsti a favore del suo presidente.

 

Dopo aver rammentato che Raza è accusato di essere ai vertici di un'associazione a delinquere che estorceva denaro agli stranieri e favoriva l'immigrazione clandestina in Italia, il consigliere domanda all'esecutivo regionale se i reati di cui è accusato il presidente del Consiglio Provinciale degli stranieri di Bologna possano essere stati favoriti dal ruolo che lo stesso ricopriva, in virtù della sua carica pubblica, nell'ambito delle istituzioni bolognesi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Corradi, inoltre, invita la Giunta, alla luce degli ultimi eventi, a rivedere il proprio orientamento a favore dell'istituzione di Consigli per stranieri , anche in considerazione del fatto che gli stranieri interessati ad un'effettiva integrazione possono avviare il percorso per ottenere il riconoscimento della cittadinanza italiana.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -