Bologna: costretto ad inginoccharsi per punizione, 11enne accusa autista

Bologna: costretto ad inginoccharsi per punizione, 11enne accusa autista

Bologna: costretto ad inginoccharsi per punizione, 11enne accusa autista

BOLOGNA - Costretto ad inginocchiarsi per punizione a bordo di uno scuolabus comunale dal conducente. E' quanto accaduto il 2 ottobre scorso ad un undicenne di nazionalità marocchina, residente ad Ozzano dell'Emilia. Il bimbo ha raccontato tutto alla madre, che a sua volta si è rivolta ai Carabinieri il giorno successivo presentando un esposto. La Procura di Bologna ha così aperto un fascicolo per violenza privata e aggravata. Oltre al conducente, è indagato l'accompagnatore. Entrambi sono in fase di identificazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La madre, prima di recarsi dai Carabinieri, si è recata in Comune a protestare. Poi si è presentata davanti allo scuolabus, affrontando l'autista. Quest'ultimo ha giustificato la punizione, sostenendo che il bambino era troppo vivace. Secondo il racconto della madre, l'undicenne sarebbe stato costretto ad inginocchiarsi, fermando l'autobus. Il bimbo è stato poi preso per un braccio l'accompagnatore, costringendolo a stare inginocchio fino alla successiva fermata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -