Bologna. Dieci politico in pagella, Casini: ''i cattivi maestri non ci servono''

Bologna. Dieci politico in pagella, Casini: ''i cattivi maestri non ci servono''

Bologna. Dieci politico in pagella, Casini: ''i cattivi maestri non ci servono''

BOLOGNA - "I maestri che strumentalizzano i bambini per fini politici sono cattivi maestri e la scuola italiana non ne ha proprio bisogno". Così il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, 'stronca' gli insegnanti delle scuole elementari Longhena di Bologna che ai loro alunni hanno assegnato un 10 politico in pagella, per tutte le materie, come forma di protesta contro la riforma di Mariastella Gelmini.  

 

E proprio al ministro dell'Istruzione si appella Casini chiedendole un "intervento urgente per fare chiarezza su quanto avvenuto" e "per ripristinare la normalita' e la serieta' della valutazione complessiva degli alunni". Secondo Casini, "le famiglie italiane devono avere la certezza che in tutte le scuole l'educazione e l'istruzione dei propri figli sia improntata al valore del merito e della legalita'".  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alla protesta dei docenti, l'ex presidente della Camera in una nota e' netto: "Le leggi dello Stato anche se non condivise vanno sempre applicate, specie da chi ha la responsabilita' della formazione dei nostri figli".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -