Bologna: disastro Crevalcore, protesta dei macchinisti dell'Orsa

Bologna: disastro Crevalcore, protesta dei macchinisti dell'Orsa

BOLOGNA - ''Presenteremo, nei prossimi giorni, un nuovo esposto, stavolta alla Procura generale, affinche' sia esercitata compiutamente l'azione penale e che quindi si indaghi anche nei confronti di Trenitalia e del ministero dei Trasporti, rimasti inspiegabilmente fuori dall'indagine''. L'ex macchinista delegato per la sicurezza nazionale, Dante De Angelis, sotto la Procura di Bologna dove è in corso l'udienza preliminare di parte civile nell'indagine sul disastro di Crevalcore (avvenuto il 7 gennaio 2005 e che ha provocato 17 morti e decine di feriti sulla linea ferroviaria Bologna-Verona), ha annunciato la nuova azione legale firmata da Assemblea Nazionale Ferrovieri, ancora in marcia, Macchinisti Uniti Emilia Romagna, Fast Emilia Romagna e dai responsabili sicurezza dei lavoratori (Rls).

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma oltre a Trenitalia i lavoratori puntano il dito anche contro il ministero dei Trasporti che, ha aggiunto il macchinista, ''ha emanato e avallato delle scelte di Rfi e di Trenitalia per quanto riguarda le modifiche regolamentarie sia sulla formazione dell'equipaggio, sia sul funzionamento delle stazioni, sia sulla riduzione di alcune segnalazioni''. Per ricordare il disastro ferroviario i macchinisti dell'Orsa hanno sfilato con diciassette bare in piazza Trento e Trieste.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -