Bologna: disastro ferroviario di Crevalcore, il pm chiede l'assoluzione degli imputati

Bologna: disastro ferroviario di Crevalcore, il pm chiede l'assoluzione degli imputati

BOLOGNA - La Procura della Repubblica di Bologna ha chiesto l'assoluzione per tutti gli imputati al processo per il disastro ferroviario di Crevalcore che il 7 gennaio del 2005 causò la morte di 17 persone. La richiesta del pm Enrico Cieri è arrivata nel corso dell'udienza preliminare davanti al gup Andrea Scarpa.

 

Il disastro ferroviario si consumò alla stazione Bolognina vicino a Crevalcore. La visibilità era pessima a causa della nebbia e due treni si scontrarono frontalmente a causa del mancato rispetto di un semaforo rosso da parte di uno dei due macchinisti. All'epoca non erano ancora attivi altri sistemi di sicurezza.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle indagini il pubblico ministero e il procuratore capo Enrico Di Nicola avevano chiesto il rinvio a giudizio per i sette dirigenti locali e l'archiviazione per i tre vertici Mauro Moretti (ad di Trenitalia), Michele Mario Elia, Giancarlo Paganelli. Le accuse erano di omicidio colposo, disastro ferroviario colposo e lesioni colpose.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -