Bologna. Elezioni, Cazzola attacca Raisi e Mazzuca: ''non sono strumento lobby''

Bologna. Elezioni, Cazzola attacca Raisi e Mazzuca: ''non sono strumento lobby''

BOLOGNA - "Non è accettabile da parte mia venire individuato come strumento di chissà quali lobby economiche, pronte a tutto pur di riuscire a mettere le mani sulla città". Alfredo Cazzola si ribella all'immagine della sua candidatura fornita da alcuni esponenti del Pdl. In una nota il candidato alla poltrona da primo cittadino di Bologna ha risposto al leader bolognese di An Enzo Raisi e a Giancarlo Mazzuca.  "Mi corre l'obbligo di rispondere (e sarà la prima e l'ultima volta che lo faccio) al signor Enzo Raisi e al signor Giancarlo Mazzuca, circa le loro strumentali dichiarazioni in merito alle opinioni espresse ieri da un cittadino bolognese, il cui nome e' Giovanni Consorte, riguardo alle sue intenzioni di voto", ha scritto Cazzola in una nota.  

 

"Pur comprendendo che Raisi e Mazzuca hanno sempre manifestato simpatia e attenzione per un altro candidato alle prossime amministrative", cioè Giorgio Guazzaloca, "non e' accettabile da parte mia venire individuato come strumento di chissa' quali lobby economiche, pronte a tutto pur di riuscire a mettere le mani sulla citta'".  Un'immagine che era stata espressa in precedenza anche dagli avversari nel centrosinistra. Ma ora l'accusa ha preso piede chiaramente anche in alcuni settore del Pdl, da cui spira anche un certo malcontento per il supposto poco spazio riservato ai partiti dal candidato.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordo ancora una volta a questi signori ha proseguito il candidato sindaco - che mi sono candidato col chiaro intendimento di correre contro il candidato espresso dalle primarie del Pd, Flavio Delbono, e che io mi sono posto nelle condizioni di non avere alcun impegno di carattere e economico o imprenditoriale con chicchessia".  Dunque, ha concluso Cazzola, la "mia posizione e le mie azioni sono di assoluta trasparenza e sfido chiunque a dimostrare il contrario. Pertanto invito questi signori e tutti i cittadini a giudicarmi per le azioni, i programmi e le persone che presentero' nei prossimi giorni e nei prossimi mesi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -