Bologna: fermati per presunto furto, in manette per droga e tentato omicidio

Bologna: fermati per presunto furto, in manette per droga e tentato omicidio

Bologna: fermati per presunto furto, in manette per droga e tentato omicidio

Bologna - Sono stati bloccati per un presunto furto, in realtà mai commesso, nel negozio Oviesse di via dei Mille, nel centro di Bologna, ma sono finiti in carcere per tentato omicidio e droga. Giovedì una Volante del 113 e' intervenuta nell'esercizio commerciale su richiesta degli addetti alla vigilanza che avevano notato un tunisino di 23 anni, un algerino di 19 e una tunisina minorenne che si aggiravano con fare sospetto tra gli scaffali. I tre, bloccati dopo la fuga, in realta' non avevano rubato nulla, ma dai successivi controlli e' emerso che qualche conto in sospeso con la giustizia lo avevano.

 

Il tunisino aveva ingerito alcuni ovuli di eroina per un peso complessivo di 7 grammi, poi espulsi. Sull'algerino invece pendeva un ordine di fermo della Procura di Bologna del 4 giugno scorso per tentato omicidio. I due sono stati denunciati in quanto trovati in possesso di un coltello. Il 19enne dovrà rispondere anche di minacce aggravate perché, con l'arma, ha minacciato di morte un vigilante che lo inseguiva. La minorenne, invece, è stata accompagnata in una comunità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -