Bologna, fermato per un controllo confessa omicidio

Bologna, fermato per un controllo confessa omicidio

Bologna, fermato per un controllo confessa omicidio

BOLOGNA - Ha confessato ai Carabinieri di Bologna di aver ucciso la convivente nel loro appartamento a Settimo di Montalto Uffugo, in provincia di Cosenza. L'uomo, N.S. le sue iniziali, 50 anni, è stato fermato dagli uomini dell'Arma per un normale controllo stradale. Era in stato confusionale. Alla vista dei militari ha subito ammesso di aver ucciso la compagna, 37 anni, con la quale aveva da tempo una relazione.

 

L'omicidio si sarebbe consumato domenica pomeriggio. Quindi si è messo al volante, raggiungendo l'Emilia. Appena ricevuta la confessione i Carabinieri hanno avvertito i colleghi che sono andati a controllare l'appartamento della donna insieme ai suoi famigliari, a loro volta avvisati dal datore di lavoro della vittima che si era preoccupato per non averla vista arrivare.

 

Il cadavere della donna presentava segni di strangolamento attorno al collo. Non c'erano tracce di sangue o segni di violenza. Particolari che gettano delle ombre sull'omicidio perchè il cinquantenne ha spiegato di avere utilizzato un cacciavite. Il suo racconto è quindi ancora al vaglio degli inquirenti. Si attende l'esito dell'autopsia sul cadavere della vittima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -