Bologna Fiera, Campagnoli: "Nomine all'insegna di imprenditorialità e professionalità"

Bologna Fiera, Campagnoli: "Nomine all'insegna di imprenditorialità e professionalità"

BOLOGNA - "Con le nomine di oggi, di un manager di indiscusso e sperimentato valore come Federico Minoli a nuovo amministratore delegato e di vice presidenti come Gino Cocchi e Luigi Litardi, si sono messe a disposizione di BolognaFiere, oltre all'impegno del presidente Roversi Monaco e del Cda, risorse molto importanti".

 

Questo il primo commento dell'assessore regionale alle Attività produttive, Duccio Campagnoli, sulle nuove nuove nomine per la Fiera di Bologna

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inoltre - continua Campagnoli -, negli stessi meccanismi di designazione si è messa definitivamente da parte quella vecchia formula, presente nelle precedenti gestioni, di ripartizione di prerogative di nomina tra soci pubblici e privati che certo non è mai stata consona ad un assetto e ad una cultura di impresa. Mi auguro si dia atto, da parte di tutti, che in meno di tre mesi il presidente e il nuovo Cda della Fiera hanno quindi compiuto scelte fondamentali all'insegna appunto dei criteri di imprenditorialità, competenza e professionalità; e che vi è un impegno unitario dei soci, al quale anche la Regione cerca di dare un contributo che si muove positivamente in questa direzione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -