Bologna: frena il mercato immobiliare

Bologna: frena il mercato immobiliare

Bologna: frena il mercato immobiliare

BOLOGNA - Il mercato immobiliare potrebbe chiudere il 2008 con un calo delle compravendite pari al 20% (160 mila case vendute in meno, vale a dire una perdita del valore di mercato di circa 24 miliardi euro). E' questa la stima che Nomisma inserisce nel Terzo rapporto sul mercato immobiliare 2008, che analizza il settore negli ultimi sei mesi.

 

Nonostante la crisi economica abbia contagiato anche i grandi e piccoli investitori del mattone, i prezzi tengono e registrano, infatti, un calo inferiore alle attese che si ferma al -1%. Si tratta, tuttavia, di una contrazione che si verifica per la prima volta da 11 anni e che, spiega il presidente di Nomisma Gualtiero Tamburini, si accompagna al "braccio di ferro tra i pochi compratori e i molti venditori".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il calo dei prezzi ha colpito il capoluogo felsineo (-4,5%), che ha staccato Venezia Mestre (-2,8%), Firenze (-2,7%) e Milano (2,2%). "Bologna è una delle città più vecchie d'Italia - ragiona - e questo può influire sulla tendenza ad una maggiore frugalità. D'altro canto, anche la domanda degli studenti è calata. In ogni caso, c'è stata una reazione da grande città, che somiglia un po' a Milano".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -