Bologna: furto al 'Roxy Bar', i 36mila non sono mai esistiti

Bologna: furto al 'Roxy Bar', i 36mila non sono mai esistiti

Bologna: furto al 'Roxy Bar', i 36mila non sono mai esistiti

BOLOGNA - Si chiarisce il mistero sul furto compiuto nella notte tra giovedì e venerdì della scorsa settimana al celeberrimo Roxy Bar di via Rizzoli, il locale cantato da Vasco Rossi in "Vita spericolata". Uno dei tre soci, il 72enne Paolino Montalbani, si è presentato alla caserma dei Carabinieri di viale Panzacchi, confessando che la cifra di 36mila euro di cui se ne era denunciata la sparizione non è mai esistita. Lo stesso aveva con se anche il quadro di Filippo De Pisis.

 

Montalbani è stato denunciato per simulazione di reato. Secondo gli inquirenti avrebbe approfittato del furto (durante il quale i malviventi hanno portato via circa 2mila euro ed alcune bottiglie di wisky) per ingigantirne il bottino allo scopo di ottenere un risarcimento dall'assicurazione utile per coprire alcune difficoltà economiche. In realtà la polizza era scaduta da tre mesi perché nessuno ha provveduto al rinnovo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo prosegue l'inchiesta che vede indagato, con l'accusa di furto aggravato in concorso con ignoti, un ex dipendente di 33 anni. Quest'ultimo ha sempre negato di aver preso parte al furto. Si attende l'esito della perizia dei Carabinieri del Ris di Parma che hanno confrontato l'impronta repertata dai militari con la suola di una scarpa sequestrata al giovane indagato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -