Bologna: giovane bolognese assolto dall'accusa di violenza sessuale

Bologna: giovane bolognese assolto dall'accusa di violenza sessuale

BOLOGNA - Era accusato di aver violentato una studentessa universitaria trentenne in un cortile di via Belle Arti a Bologna. L'imputato, un giovane bolognese, è stato assolto dal tribunale collegiale di Bologna. A chiedere l'assoluzione è stato lo stesso pubblico ministero d'udienza, Marco Mescolini. L'episodio finito in tribunale risale al 2006. La donna aveva riferito di esser stata violentata da un ragazzo di 26 anni che aveva conosciuto poco prima in un locale pubblico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'imputato fin da subito ha negato le accuse, spiegando che vi erano stati semplici preliminari avvenuti con il consenso della studentessa. Quest'ultima venne visitata all'ospedale ‘Sant'Orsola', ma i medici non avevano trovato tracce di violenza. Alla fine delle indagini preliminari il Silvia Marzocchi aveva chiesto l'archiviazione ma il gip Michele Guernelli aveva ordinato l'imputazione coatta. I giudici hanno formulato la sentenza di assoluzione per insufficienza di prove.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -