BOLOGNA - Gli Ecologisti per l’Ulivo: “Accettiamo la sfida del governo facendo avanzare i contenuti ecologisti. Ora è necessaria una verifica politica”.

BOLOGNA - Gli Ecologisti per l’Ulivo: “Accettiamo la sfida del governo facendo avanzare i contenuti ecologisti. Ora è necessaria una verifica politica”.

Bologna - Gli Ecologisti per L’Ulivo, che partecipano alla costituente del Partito Democratico, sostengono il nuovo Piano rifiuti presentato dall’assessore Riguzzi e approvato dal consiglio provinciale di Forlì-Cesena.


Il sostegno a questo Piano non ha solo ragioni di “disciplina” verso la coalizione, ma si fonda anche sulla condivisione degli obiettivi previsti, tra i più avanzati fra le diverse province dell’Emilia-Romagna, in particolare la previsione del 65% di raccolta differenziata al 2012, la decisione di non avviare più dal 2009 rifiuti urbani in discarica e, sempre dal 2009, il fatto che la quota di rifiuto urbano avviato a recupero sarà superiore a quella avviata a smaltimento. A tutto ciò va aggiunto come l’inceneritore previsto sia il più piccolo di tutti i piani rifiuti delle province dell’Emilia-Romagna, a parte Ravenna che ha altri impianti industriali: in nessuna delle altre realtà provinciali i Verdi hanno, contrariamente a quanto avvenuto a Forlì, espresso voto contrario.


Proprio per questo motivo il voto dei Verdi risulta inspiegabile, in quanto gli stessi fanno parte della coalizione di centrosinistra anche nella città di Forlì, dove è in costruzione il nuovo inceneritore: quale coerenza, quale rigore alla base del silenzio all’interno dell’amministrazione comunale e dell’assoluto ostracismo nei confronti dell’assessore Riguzzi?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli Ecologisti per L’Ulivo ritengono necessaria l’apertura di una formale verifica politica, in quanto il voto contrario ad un fondamentale atto di programmazione come il Piano rifiuti assume un rilevante significato politico, per chiarire chi è coerente con il programma di governo delle amministrazioni di centrosinistra e chi no.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -