Bologna: il comico 'Vito' vittima di un estorsione, due romeni in manette

Bologna: il comico 'Vito' vittima di un estorsione, due romeni in manette

Bologna: il comico 'Vito' vittima di un estorsione, due romeni in manette

BOLOGNA - E' stato derubato di quattro quadri di valore, di un computer, dell'argenteria, delle chiavi di casa ed anche di un telefonino da un romeno a cui aveva dato ospitalità. Poi, per riavere i suoi beni, è stato ricattato. Vittima dell'estorsione è stato il comico bolognese Stefano Bicocchi, meglio noto come ‘Vito'. I Carabinieri della Compagnia di Bologna, dove si era recato l'artista, hanno arrestato con l'accusa di estorsione e ricettazione in concorso due romeni. Del ladro, però, nessuna traccia.

 

Tutto ha avuto inizio venerdì sera quando ‘Vito' ha ospitato un cittadino romeno, conosciuto quattro anni fa Roma, di passaggio nel capoluogo felsineo. Sabato mattina, al risveglio, il comico si è accorto che l'ospite aveva portato via oggetti di valore per un bottino da 50mila euro. La vittima si è così recata alla caserma dei Carabinieri. I militari hanno illustrato all'artista una serie di foto. Qui ‘Vito' ha riconosciuto un amico del romeno.

 

D'accordo con gli uomini dell'Arma, il comico lo ha contattato telefonicamente per ricevere notizie dell'amico. L'interlocutore ha improvvisato un estorsione, chiedendo la somma di duemila euro in cambio della refurtiva. A quel punto è stata architettata una trappola. ‘Vito' ha fissato un appuntamento nella nottata tra sabato e domenica sotto la sua abitazione, nel pieno centro di Bologna.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qui è giunto puntualmente il ricattatore in compagnia di un complice. I Carabinieri, che si erano occultati, sono intervenuti non appena è stato effettuato lo scambio di denaro. In manette, con l'accusa di estorsione e ricettazione in concorso, sono finiti Florin Pitigoi e Vasile Lucian Tudorace. Restituita parte della refurtiva. Il comico, infatti, non è riuscito a tornare in possesso del cellulare. Del ladro, invece, nessuna traccia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -