Bologna,il Pd: "Mazzuca deciso nelle stanze del potere, noi andiamo alle primarie"

Bologna,il Pd: "Mazzuca deciso nelle stanze del potere, noi andiamo alle primarie"

BOLOGNA - Pronta ed immediata stroncatura del Pd di Bologna alla candidatura a sindaco di Bologna del deputato del Pdl Giancarlo Mazzuca: "Avevamo detto che era un candidato debole  per la Regione e ora lo e' ancora di piu' per il Comune di Bologna, dal punto di vista della forza del nome e della capacita' di raccogliere consensi al di fuori del Pdl". E' netto sul punto il segretario provinciale del Pd di Bologna, Andrea De Maria.

 

Pur "nel rispetto della persona", il numero uno democratico non fa sconti alla scelta maturata nel Pdl. "Sul piano politico", hanno puntato su un candidato "deciso in una stanza a Roma, hanno scelto un profilo che non allarga i consensi oltre il perimetro del Pdl. Non vorrei che avessero deciso cosi'  per far posto in Regione a qualcun altro. Ma se il ragionamento che fanno e' questo, cioe' quello di considerare Bologna come il luogo dove spostare qualcuno, allora si ha  la misura esatta della considerazione in cui tengono la citta'". Per farla breve, Mazzuca e' un candidato "non di alto profilo".

 

Ma l'accelerazione dei berlusconiani non apre la possibilita' di un dialogo con l'Udc? "A Bologna- risponde De Maria- dobbiamo partire dall'attuale coalizione di centrosinistra: prima dobbiamo discutere con i nostri alleati di governo, e lo faremo nei prossimi giorni, e poi vedremo gli altri passi da fare". Anche perche', continua, "noi vogliamo valorizzare molto il lavoro di questi primi mesi: lasciamo alla citta' un bel pacchetto di interventi".

 

Il Pd punta sulla primarie: "ora che il Pdl ha schierato Mazzuca,  "noi dobbiamo, prima di tutto, dare la parola ai bolognesi, alla nostra gente", dice De Maria. Cioe', bisogna fare le primarie. "Sarebbe un errore decidere in una stanza" chi candidare a sindaco dopo Flavio Delbono. "Quindi chi ritiene di avere le qualita' e le caratteristiche per candidarsi a sindaco si sottoponga alle primarie. Lo proporremo nei prossimi giorni agli alleati. Questa- dice De Maria- e' la mia opinione, ma e' anche quel che prevede lo statuto del Pd".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di d_a_v_i_d_e
    d_a_v_i_d_e

    Ah, che faccia tosta! Delbono lo avevano deciso Errani e Prodi! Queste considerazioni sul profilo del candidato altrui poi non è legittimato a farle, almeno Mazzuca è bolognese, non di Genova o Mantova! Visto il fallimento, questi capi PD farebbero meglio a rassegnare le dimissioni,e lasciare il partito in mani più capaci.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -