BOLOGNA - Imprenditore emiliano ucciso per rapina a Caracas

BOLOGNA - Imprenditore emiliano ucciso per rapina a Caracas

Bologna - Carlo Zaccanti, imprenditore bolognese di 63 anni, e' rimasto ucciso ieri a Caracas, in Venezuela, durante un tentativo di rapina.

A quanto apprende l'ADNKRONOS, l'imprenditore sarebbe stato raggiunto da un colpo di pistola intorno alle 4, ora locale, sparato da un bandito che cercava di rapinarlo. Zaccanti si trovava in macchina insieme a due consulenti, con i quali doveva raggiungere dall'aeroporto il centro della citta' per alcuni appuntamenti di lavoro.

Eravamo in macchina, alle 4 del pomeriggio di ieri, ora locale, a Caracas -racconta all'ADNKRONOS Parisini- e venivamo dall'aeroporto, diretti al centro della citta'. Eravamo su un Suv. La strada era un ingorgo totale. Due sconosciuti hanno approfittato per avvicinarci con una motocicletta. Uno di loro e' rimasto sulla moto pronto a partire e l'altro ha prima battuto con la mano contro il finestrino laterale per farsi aprire dopo essere sceso dalla moto. Lo ha infranto ed e' entrato urlando con la testa: 'Voglio soldi, Voglio orologi'. Una classica rapina".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carlo Zaccanti, che lascia una moglie e due figlie, si trovava in Venezuela con gli altri due consulenti per verificare le opportunita' di sviluppo e crescita di ospedali. "Eravamo qui -ricorda ancora Parisini- per avere briefing. Zaccanti era gia' stato due o tre volte a Caracas e i lavori erano in fase avanzata".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -