Bologna: incendio in palazzina via Indipendenza, Procura apre inchiesta

Bologna: incendio in palazzina via Indipendenza, Procura apre inchiesta

Bologna: incendio in palazzina via Indipendenza, Procura apre inchiesta

BOLOGNA - Restano ancora da chiarire le cause dell'incendio scoppiato all'interno di un appartamento al quinto piano del palazzo di via Indipendenza 36, a Bologna. Tra le ipotesi più accreditate rimane quella del corto circuito. Sembra, infatti, che qualcuno dei residenti abbia visto delle fiamme intorno alla lavatrice. Nel frattempo in Procura è stata aperta un'inchiesta che per il momento ipotizza il reato di incendio (nè colposo nè doloso) contro ignoti. Sono ancora troppo pochi gli elementi che i magistrati hanno in mano per decidere quale pista investigativa imboccare.

 

I Vigili del fuoco, nella relazione stesa dopo il sopralluogo tecnico di ieri, propendono per l'origine accidentale delle fiamme, ma non scartano in via definitiva neanche l'ipotesi dolosa. Quel che ormai è certo è che il rogo si è originato all'interno dell'appartamento del quinto piano in cui vive la famiglia Tesei, ovvero quello da cui per primo è arrivato l'allarme.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa sia stato esattamente a provocare le fiamme non è ancora possibile capirlo, anche se i pompieri una qualche idea sulla dinamica se la sono fatta. Escluso, per ora, la possibilità che ci fosse un tegame acceso sul fuoco, o comunque il gas dei fornelli aperto. E va escluso anche il nesso di causalità tra le fiamme e i lavori in corso all'ultimo piano, dove si stava effettuando la controsoffittatura del vano scale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -