Bologna: inchiesta Civis, magistrati incaricano due periti

Bologna: inchiesta Civis, magistrati incaricano due periti

Bologna: inchiesta Civis, magistrati incaricano due periti

BOLOGNA - Saranno due docenti universitari, di Federico Gualandi, professore di Diritto amministrativo all'Università di Venezia, e Giulio Maternini, ingegnere esperto di trasporti all'Università di Brescia a chiarire se l'appalto e la realizzazione del Civis da parte del Comune di Bologna e dell'Atc, sono stati regolari. L'incarico è stato loro affidato dalla Procura di Bologna, che ha aperto un fascicolo d'inchiesta sulla base dell'esposto del parlamentare di Forza Italia Fabio Garagnani presentato all'inizio di settembre.

 

Sono due le ipotesi di reato: abuso d'ufficio e frode in pubbliche forniture. Ipotesi necessarie per poter assegnare le consulenze ai due docenti universitari, ma al momento il fascicolo non conta nessun indagato. I due periti, incaricati dai pm Antonello Gustapane e Luigi Persico, hanno 90 giorni di tempo, a partire dall'1 aprile, per studiare la situazione e fornire risposte.

 

Prima di tutto i magistrati vogliono sapere se l'appalto del Civis si è svolto con tutte le carte in regola, dalla stesura del bando alla gara alla realizzazione del tram. Gualandi e Maternini dovranno valutare, dunque, "quali procedure siano state seguite dal Comune di Bologna e da Atc per l'assegnazione e la realizzazione della fornitura dell'automezzo Civis".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo: dovranno saper dire ai magistrati se nell'appalto sono state rispettate la disciplina del settore degli appalti e quella urbanistico-ambientale. Il quesito forse piu' importante, pero', e' quello che accoglie la principale obiezione di Garagnani: il sistema di trasporto che e' stato realizzato dalla ditta vincitrice della gara d'appalto, corrisponde a quello richiesto dal bando? L'esito degli accertamenti si conosceranno quando Bologna avrà già un nuovo sindaco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -