Bologna: irregolarità nel concorso per ricercatore, cinque denunce

Bologna: irregolarità nel concorso per ricercatore, cinque denunce

BOLOGNA - Devono rispondere dell'accusa di aver favorito una candidata, risultata poi vincitrice del concorso, sospendendo la prova d'esame nel momento in cui aveva dimostrato di avere delle difficoltà, per poi riascoltarla dopo aver sentito gli altri partecipanti. Alle rimostranze di questi ultimi, il presidente della commissione esaminatrice avrebbe tentato di indurli a non presentare ricorso.

 

Al termine di un'articolata attività di indagine condotta dai Carabinieri del Nas di Bologna, coordinata dal sostituto  procuratore Antonio Gustapane, finalizzata a verificare il corretto svolgimento del concorso per un posto di ricercatore nel settore scientifico disciplinare bio/14 - Farmacologia presso la Facolta' di medicina e chirurgia, indetto dall'Università di Bologna, hanno denunciato cinque persone.

 

Nel mirino sono finiti tre membri della commissione esaminatrice per falso e per abuso d'ufficio, la candidata vincitrice per concorso in abuso d'ufficio, e il solo presidente di commissione per tentata concussione ai danni di altri partecipanti al concorso, per aver tentato di indurre loro a non presentare ricorso alle competenti autorità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -