BOLOGNA - Lettera Pcc, la solidarietà di Fassino a De Maria e Draghetti

BOLOGNA - Lettera Pcc, la solidarietà di Fassino a De Maria e Draghetti

Roma - "La coscienza democratica e civile di Bologna e della sua gente non si pieghera' a quanti vorrebbero introdurre nella vita della citta' intimidazione, sopraffazione e violenza''. Con queste parole il segretario dei Ds Piero Fassino ha espresso la sua solidarieta' ad Andrea De Maria, segretario dei Ds bolognesi e al presidente della Provincia di Bologna Beatrice Draghetti, destinatari di intimidazioni e minacce analoghe a quelle indirizzate nei giorni scorsi a Sergio Cofferati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA LETTERA MINATORIA - Una lettera firmata Partito comunista combattente e' arrivata oggi al segretario della federazione Ds di Bologna, Andrea De Maria. Nella missiva, a quanto si e' appreso, ci sarebbero minacce allo stesso segretario e alla presidente della provincia di Bologna Beatrice Draghetti. Il mittente sarebbe Gam, lo stesso che nei giorni scorsi ha inviato lettere a firma Pcc al sindaco di Bologna Sergio Cofferati e alle redazioni bolognesi del Resto del Carlino, La Repubblica e il Corriere della Sera.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -