Bologna, mega-investimento dedicato agli asili nido

Bologna, mega-investimento dedicato agli asili nido

BOLOGNA - Un milione e 442mila euro verranno distribuiti dalla Provincia di Bologna a Comuni   e   altri   soggetti   pubblici  e  privati  per  la  costruzione, l'ampliamento o la ristrutturazione di servizi educativi per i bambini da 0 a  3  anni.  I  contributi,  che  provengono  dalla Regione Emilia-Romagna, permetteranno  la  costruzione  di  6  nuovi  nidi  d'infanzia  a  Monzuno, Minerbio,  Castel  Maggiore, Imola, Savigno, aziendale di Unicredit Banca e l'ampliamento  del  nido  Gramsci di Bologna. I nuovi nidi consentiranno un aumento di 234 posti, pari al 3,2%, sul territorio provinciale: 60 a Imola, 43 in montagna, 59 in pianura, 72 a Bologna.

 

Al  bando  per  il finanziamento erano pervenute 21 richieste, di cui 13 da Comuni, 6 da privati e 2 da altri soggetti pubblici. I contributi in conto capitale, assegnati dalla Provincia secondo i criteri previsti  nel programma per l'estensione dell'offerta dei servizi educativi per  bambini  in  età 0-3 anni, copriranno il 39% del costo previsto per la realizzazione  di  ciascuno dei sei progetti dei Comuni, e il 23% del costo dell'intervento di Unicredit.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore  alla  Sanità  e  ai  Servizi sociali della Provincia, Giuliano Barigazzi,  sottolinea che "anche grazie a questi contributi sul territorio provinciale  continua ad aumentare l'indice di copertura dei servizi per la fascia  da 0 a 3 anni: quest'anno 29 bambini su 100 potranno frequenteranno il nido, a fronte di una media regionale del 25% e nazionale del 10%; siamo pertanto  molto vicini alle indicazioni del Consiglio d'Europa che richiede ai  Governi degli stati membri di raggiungere, entro il 2010, una copertura pari  al  33%.  I  nuovi posti realizzati ai nidi d'infanzia in questi anni hanno  permesso  anche  il  calo  dal  15 al 12% della lista d'attesa pur a fronte dell'aumento della popolazione da 0 a 2 anni. Dall'inizio del nostro mandato amministrativo, cioè dal 2004, sono stati assegnati oltre 3.900.000 euro  di  contributi  che  hanno  contribuito  alla  creazione di 466 nuovi posti."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -