Bologna, Merola (Pd): ''la mia sarà una giunta under 40''

Bologna, Merola (Pd): ''la mia sarà una giunta under 40''

Bologna, Merola (Pd): ''la mia sarà una giunta under 40''

Bologna - E' necessario "rompere il tetto di cristallo sulla testa dei giovani (la maggioranza dei quali sono donne)", in quanto solo "con i giovani" è possibile "cambiare la faccia di Bologna". Non è soltanto uno slogan elettorale quello di Virginio Merola, candidato alle primarie del Pd per indicare il futuro sindaco di centrosinistra sotto le Due Torri, perchè, ha assicurato, "formerò una giunta di assessori al di sotto dei 40 anni".

 

RICAMBIO GENERAZIONALE - Secondo Merola è "arrivato il momento di un forte ricambio generazionale" e di una proposta per costruire la quale l'attuale assessore all'Urbanistica della Giunta guidata da Sergio Cofferati è aperto "a contributi e critiche". Di sé Merola ha dichiarato di "essere il candidato giusto", per effetto della "competenza amministrativa" e della "passione" che mette in ciò che fa.

 

Il candidato alle primarie del Pd ha chiamato a raccolta i giovani. E poichè "Bologna è oggi una comunità multiculturale, ai giovani immigrati di prima e seconda generazione dobbiamo garantire - afferma Merola - pari opportunità e diritti, affinché essi siano possano esercitare ai pieno il loro ruolo di cittadini. Il protagonismo dei giovani immigrati - ha assicurato - caratterizzerà sempre di più il profilo di Bologna". Quindi, tra le proposte concrete, la realizzazione del 'Polo Tecnologico della Innovazione e della Ricerca' presso l'attuale Manifattura Tabacchi e destinare l'area del parco Nord a Parco della Creativita' Giovanile.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PRIORITA' - Inoltre, oltre ai mille alloggi per studenti già programmati all'ex-Mercato Ortofrutticolo, al Bertalia-Lazzaretto, alla Casa del Fanciullo, "occorre dare priorità, nell'attuazione del nuovo PSC approvato (siamo impegnato come Giunta, tiene a precisare), alla realizzazione di alloggi in edilizia sociale per giovani ricercatori e giovani coppie di lavoratori. Occorre lavorare, quindi, affinché il bando per le case al Bertalia-Lazzaretto e l'accordo per le aree sud del Caab siano l'occasione per una offerta di duemila alloggi in città da destinare alle giovani generazioni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -