Bologna: nigeriano su un treno senza documenti né biglietto reagisce al controllo, arrestato

Bologna: nigeriano su un treno senza documenti né biglietto reagisce al controllo, arrestato

BOLOGNA - Ha preso a calci e pugni un carabiniere in borghese che si stava recando a Bologna per entrare in servizio, intervenuto in soccorso al controllore al quale si era rifiutato di esibire i documenti perché senza biglietto. In manette è finito un nigeriano di 34 anni, in Italia senza fissa dimora, con le accuse di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L'episodio si è consumato mercoledì mattina a bordo del regionale "Rimini-Bologna".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'extracomunitario, sprovvisto di biglietto, si era rifiutato di esibire i documenti al capo-treno. Quest'ultimo, nei pressi della Stazione di Castel San Pietro, ha chiesto aiuto ad un militare, al momento in borghese ma a lui noto, che si stava recando a Bologna dove presta servizio al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale. L'individuo non solo si è rifiutato di esibire i propri documenti di identità, ma ha aggredito il militare con calci e pugni, riuscendo a bloccarlo pur avendo riportato lesioni giudicate guaribili in dieci giorni. L'uomo è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -