BOLOGNA - Omicidio passionale all'universita', Bottari capace di intendere e volere

BOLOGNA - Omicidio passionale all'universita', Bottari capace di intendere e volere

Bologna, 19 gen. (Adnkronos) - Quando uccise Domenico Bottari era capace di intendere e volere e sapeva cosa stava facendo.

Lo ha stabilito la perizia psichiatrica del professor Mario Montero di Milano incaricato dal gup di Bologna Alberto Gamberini chiamato a giudicare in abbreviato l'imputato.

Bottari, messinese di 33 anni, il 12 luglio 2005 ammazzo' per una passione non corriposta Riccardo Venier, un giovane di 22 anni di Monghidoro, sull'Appennino bolognese, che quel giorno era nella sede del dipartimento di matematica dell'Universita' di Bologna per un esame
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -