Bologna: patrocinio negato al Pride, per Bortolazzi (Pdci) "Omofobia e diritti sono cose reali"

Bologna: patrocinio negato al Pride, per Bortolazzi (Pdci) "Omofobia e diritti sono cose reali"

BOLOGNA - "Il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna dice di non voler concedere il patrocinio del suo Dicastero al Pride nazionale che il prossimo 28 giugno attraverserà la città di Bologna. Al di là del fatto che questa decisione mi trova in netto disaccordo, ciò che preoccupa maggiormente è la motivazione che accompagna la presa di posizione della Carfagna: infatti, secondo il Ministro, il rischio discriminazione per le comunità GLBT italiane è qualcosa che appartiene al passato e le priorità delle Pari opportunità sono ben altre".

 

E' quanto dichiara Donatella Bortolazzi (Pdci).

 

"Tralasciando il rischio che si corre ogni qualvolta si cerca di stilare improbabili classifiche tra problematiche, mi chiedo come centinaia di migliaia di persone, cittadine e cittadini di questo Paese, che chiedono pacificamente più diritti non possano essere considerate una priorità. Le recrudescenze xenofobe e razziste cui assistiamo in questi giorni stanno poi a testimoniarci come anche il rischio omofobia sia tutt'altro che scongiurato. Il Pride è una manifestazione di una portata tale che non merita di essere derubricata ad un referendum tra favorevoli e contrari alle coppie di fatto, ma parla alla società intera e pone problemi concreti cui la politica deve sforzarsi di dare risposte".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -