Bologna: preghiera in Piazza Maggiore, aperta una nuova inchiesta

Bologna: preghiera in Piazza Maggiore, aperta una nuova inchiesta

BOLOGNA - La Procura della Repubblica di Bologna ha aperto un'inchiesta sulla preghiera islamica che si è tenuta in piazza Maggiore lo scorso 3 gennaio al termine di una manifestazione contro la guerra sulla Striscia di Gaza. Sul registro degli indagati è finito il rappresentante dell'associazione "Sopra i ponti" che aveva organizzato la manifestazione e presentato l'apposito preavviso in Questura, senza però far menzione della preghiera con cui la manifestazione si era poi conclusa.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fascicolo è stato aperto in seguito ad un esposto dell'onorevole del Pdl, Fabio Garagnani. Secondo la procura gli organizzatori avrebbero dovuto annunciare che la manifestazione si sarebbe conclusa con la preghiera non solo perché previsto dalla legge, ma anche per motivi di organizzazione del servizio di ordine pubblico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -