Bologna: pregiudicato albanese ferito in un agguato, si indaga nell'ambiente della prostituzione

Bologna: pregiudicato albanese ferito in un agguato, si indaga nell'ambiente della prostituzione

Bologna: pregiudicato albanese ferito in un agguato, si indaga nell'ambiente della prostituzione

BOLOGNA - Forse c'è la prostituzione dietro l'agguato di stanotte a Lavino di Mezzo, frazione di Anzola, alle porte di Bologna, in cui è rimasto ferito Emilia Sula, un pregiudicato albanese di 26 anni, in regola con il permesso di soggiorno. L'uomo, residente a Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena, è stato ferito con 5 colpi di pistola calibro 9.

 

Chi gli ha sparato gli ha esploso contro 2 colpi a bruciapelo e quando è caduto gli ha sparato altre 3 volte alla schiena. Pensando che fosse morto è poi fuggito, facendo perdere le proprie tracce. Tuttavia il malcapitato è riuscito a salire sull'auto, una Mercedes, e ha raggiunto il centro di Anzola, dove poi è arrivata una gazzella dei Carabinieri, avvisati da alcuni abitanti della zona, e soccorso dal 118.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di esser ricoverato all'ospedale Maggiore di Bologna nel reparto di terapia intensiva, l'uomo ha riferito  agli inquirenti che gli aggressori sarebbero stati due, ma ha detto anche di non conoscerli. Sull'episodio indagano gli uomini dell'Arma della Compagnia di Borgo Panigale. Non è escluso che il movente potrebbe essere legato un regolamento di conti negli ambienti dello sfruttamento della prostituzione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -