Bologna: primo trapianto multiorgano in Italia al Sant'Orsola

Bologna: primo trapianto multiorgano in Italia al Sant'Orsola

Bologna: primo trapianto multiorgano in Italia al Sant'Orsola

BOLOGNA - Cuore, fegato e reni: primo trapianto multiorgano in Italia. Questo successo della chirurgia è stato celebrato al Sant'Orsola. L'equipe cardiochirurgica, guidata dal professor Giorgio Arpesella, ha trapiantato ad una donna marchigiana, ora in prognosi riservata, gli organi, donati da una ragazza deceduta per emorragia cerebrale nel ferrarese.

 

Questo eccezionale intervento, ha solo sei precedenti in 20 anni, in America. Con Arpesella erano in sala operatoria il professor Gianluca Grazi, che ha trapiantato il fegato, ed il chirurgo generale Giovanni Fuga, che ha provveduto al reimpianto del rene. L'equipe era arricchita da una quarantina di persone, tra immunologi, infermieri, cardiologi e altri medici.

 

La paziente soffre di una rara malattia legata ad un gene che provoca la produzione, da parte del fegato, di una proteina (l'amiloide) che va a danneggiare sia cuore che reni. I medici si sono messi al lavoro sabato notte alle 2, concludendo l'intervento alle 14 del giorno successivo. lI fegato della paziente è stato trapiantato ad un uomo di 63 anni giunto, ormai al termine della sopravvivenza.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si apre nel post-operatorio la fase più delicata per la paziente, che è già estubata e ricoverata nel reparto di terapia intensiva, sempre in cardiochirurgia, diretto da Guido Frascaroli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -