BOLOGNA - Rubini (An): ''No all'assessorato che unisce donne, gay e disabili''

BOLOGNA - Rubini (An): ''No all'assessorato che unisce donne, gay e disabili''

BOLOGNA - “Ritengo non solo inutile ma assolutamente pericolosa l’istituzione di un mini assessorato che vada ad occuparsi genericamente della condizione femminile, trattandola fra l’altro assieme alle problematiche delle differenze, ad esempio dei disabili e dei gay” – afferma Claudia Rubini, Consigliere provinciale AN e Responsabile regionale femminile del partito in Emilia Romagna.


“In questo modo, ancora una volta e proprio dalle forze di sinistra, - continua la Consigliera Rubini - le donne vengono trattate come dei panda, come una razza da tutelare e difendere perché diverse e pertanto deboli: non è assolutamente così ed è paradossale, ma anche molto triste che anni di femminismo sbandierati come assolutamente provvidenziali abbiano portato a questi risultati!”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La donna – conclude Claudia Rubini - ha la propria specificità, il proprio ruolo all’interno della famiglia e nella società e la propria dignità di persona che deve essere valorizzata anche nelle istituzioni, ma con politiche trasversali a tutti gli assessorati che ne esaltino il valore aggiunto e ne tutelino l’immagine: esattamente il contrario di ciò che farà il Comune di Bologna”.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -