BOLOGNA - Sant'Agata bolognese: in manette 36enne cinese per tentata istigazione alla corruzione.

BOLOGNA - Sant'Agata bolognese: in manette 36enne cinese per tentata istigazione alla corruzione.

BOLOGNA - Nel pomeriggio del 6 dicembre 2006, a Sant’ Agata Bolognese, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato S. S. W, 36 anni, cinese, clandestino, per tentata istigazione alla corruzione e commercio di prodotti con segni falsi.

L’ asiatico era stato notato sotto i portici della centrale via 2 Agosto 1980 intento a vendere oggettistica ai passanti; i militari, avvicinatisi, gli hanno chiesto i documenti per l’ identificazione: a quel punto S. S. W. ha promesso loro la donazione di alcuni “beni” del suo repertorio nel tentativo di indurli ad omettere il controllo nei suoi confronti. I Carabinieri, infatti, hanno approfondito la verifica, rinvenendo 32 CD falsi, 44 DVD masterizzati (di cui la metà pornografici), 30 orologi griffati, penne stilo griffate, luci natalizie, portafogli, portacellulari, 40 occhiali da vista, torce elettriche ed altro. Inoltre gli hanno trovato 4 coltelli a serramanico, di cui uno occultato nella tasca dei pantaloni, motivo per cui gli è stato attribuito anche il reato di “porto di armi od oggetti atti ad offendere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito degli accertamenti dattiloscopici è infine emersa la condizione di clandestinità del cinese che, dopo l’ arresto, è stato liberato e gli è stato notificato il decreto di espulsione dal territorio nazionale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -