Bologna: schianto Cessna al 'Marconi', chiesti 7 rinvii a giudizio

Bologna: schianto Cessna al 'Marconi', chiesti 7 rinvii a giudizio

Foto di repertorio-65

BOLOGNA - Il pm della Procura felsinea, Antonio Rustico, ha chiesto il rinvio a giudizio di sette persone per lo schianto di un Cessna C340 avvenuto all'aeroporto 'Marconi 'di Bologna il 3 marzo del 2005 e costato la vita dei cinque passeggeri a bordo. Le accuse ipotizzate sono di disastro aereo colposo e omicidio plurimo colposo e per uno di loro anche falsità materiale. Nella tragedia persero la vita il pilota Guglielmo Zamboni, 26 anni, Carlo Novello, Mauro Manfroni, Andrea Pirazzini e Carlo Carpanelli.

 

Secondo il magistrato sono loro i responsabili del disastro dal momento che la perizia disposta dal pm ha escluso guasti, difetti meccanici e l'errore umano e sentenziato che fu il ghiaccio sulle ali del velivolo la causa dell'incidente. E' stato accertato che a determinare il terribile schianto furono le proibitive condizioni climatiche e in particolare la formazione di ghiaccio e neve sulle ali del Cessna che ne modificarono il profilo aerodinamico.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Davanti al giudice Valentina Tecilla compariranno il prossimo 4 luglio Umberto Chinni, all'epoca dei fatti direttore generale di Sab (la società che gestisce l'aeroporto ‘Marconi') e Alberto Renzi che era il responsabile della direzione operazioni aeroportuali per conto di Sab; Livia Bellomia, all'epoca direttore dell'Enac locale, e il suo vice Sergio Piccinno; Stefano Dardi, ispettore Enac; Giacomo Fabbri, responsabile operativo di 'Euroaloa'; e Lorenzo Venturi, dipendente di 'Euroaloa', che si occupava dell'assistenza sottobordo ai velivoli. Quest'ultimo dovrà rispondere anche di falsità materiale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -