Bologna: scontri tra centro sociale Tpo e Casapound, prime denunce

Bologna: scontri tra centro sociale Tpo e Casapound, prime denunce

BOLOGNA - Sono quattro i giovani finiti nei guai per gli scontri avvenuti lo scorso 21 febbraio a Bologna, in via Castiglione, dove si sono affrontati alcuni ragazzi di estrema sinistra e un gruppetto di coetanei di estrema destra, appartenenti all'associazione Casapound. Sono stati denunciati 3 giovani del centro sociale Tpo, un padovano di 35 anni, che dovra' rispondere di manifestazione non autorizzata e lesioni aggravate in concorso con un bolognese di 37 anni, anche lui colpito dal provvedimento, e un pescarese di 27 anni accusato di percosse e tentata violenza privata ai danni di un commerciante della zona.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Digos e Procura, che hanno ricostruito i fatti sulla base delle denunce incrociate e delle testimonianze raccolte, non hanno allo stato attuale elementi per pensare che si sia trattato di una rissa, bensì di uno scontro tra poche persone, partito dopo che una decina di attivisti del Tpo, impegnati nel volantinaggio, hanno invitato i "neri" ad andarsene, prima verbalmente e poi passando alle vie di fatto. Le indagini non sono ancora concluse

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -