Bologna: studenti in piazza Maggiore contro il decreto Gelmini

Bologna: studenti in piazza Maggiore contro il decreto Gelmini

Bologna: studenti in piazza Maggiore contro il decreto Gelmini

BOLOGNA - "No Gelmini. Sì a università pubblica". Anche a Bologna, come in diverse città d'Italia, gli studenti universitari si sono radunati in piazza per protestare contro la riforma della scuola proposta dal ministro della Pubblica Istruizione, Maria Stella Gelmini. Un centinaio di laureandi hanno partecipato alla lezione, tenutasi in piazza Maggiore, del professore Gianfranco Pasquino, docente di Scienze politica. Armato di microfono e amplificatore, ha tenuto la sua lezione davanti ai ragazzi seduti a terra che prendevano appunti come fossero in aula e sotto gli occhi incuriositi dei passanti che si sono fermati ad ascoltarlo.

 

All'indomani della fiaccolata contro il decreto Gelmini, al quale hanno partecipato circa 5mila persone malgrado le difficili condizioni meteo, il sindacato Gub scuola di Bologna ha promosso per mercoledì pomeriggio una nuova manifestazione in piazza Nettuno. Un'altra mobilitazione studentesca, invece, è prevista per giovedì.

 

Sulle proteste contro il decreto Gelmini è intervenuto Adolfo Zauli, portavoce comunale de La Destra di Bologna. "Che a Bologna, citta' rossa per eccellenza, la strumentalita' delle proteste anti-Gelmini possa fare facile presa e' normale - ha dichiarato -. Soprattutto qui una sinistra ancora egemone, ma a corto di argomenti e di voti a livello nazionale, non poteva fare a meno di attaccare il primo serio tentativo di porre qualche rimedio allo sfascio che caratterizza la scuola italiana, tentando di esorcizzare una sconfitta elettorale che ancora brucia".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il parlamentare bolognese Fabio Garagnani, esponente di Forza Italia-Pdl, ha rivolto un appello al "senso di responsabilità". "Dopo le proteste di questi giorni - ha affermato infatti Garagnani - mi auguro che prevalga il senso di responsabilita' e la consapevolezza che in uno Stato democratico la volontà del Parlamento è sovrana e le leggi debbono essere rispettate da tutti e fatte rispettare da chi ha questo potere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -