Bologna: stupri, si discute provincia parte civile

Bologna: stupri, si discute provincia parte civile

BOLOGNA - Arriverà finalmente in commissione la proposta di far costituire parte civile, in tutti i processi per stupro che coinvolgono il territorio, la Provincia di Bologna. Una proposta avanzata da Claudia Rubini (An), eoggetto di un dibattito che si protrae in Provincia da lungo tempo. Il Consiglio di martedì è servito a chiarire (una volta ritirato l'odg) che l'ipotesi di modificare lo statuto verrà discussa in commissione Affari istituzionali, in una seduta che dovrà  convocare la stessa Rubini nelle vesti di presidenti.

 

I ntanto, Rubini sarà in piazza mercoledì per il presidio contro gli stupri convocato dalle donne di Cgil, Cisl e Uil. "Aderisco anch'io con piena convinzione alla manifestazione", ha spiegato l'esponente di An, anche come consigliere provinciale e quindi "come donna impegnata in politica". Andando,evidentemente, al di la' degli schieramenti.  "Come ho sempre fatto in questa citta', credo sia fondamentale per noi garantire la partecipazione a tutte le manifestazioni di questo tipo- ha chiosato Rubini- e auspico una  partecipazione corale anche da parte degli uomini".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per venerdì Forza Italia ha organizzato il convegno "Stupri e violenze, un problema di tutti" che si svolgerà alla Sala dell'Angelo di via San Mamolo. Oltre agliinterventi della stessa Rubini e del suo collega a Palazzo Malvezzi Luca Finotti(Fi), e alle conclusioni del parlamentare azzurro Fabio Garagnani, è prevista la partecipazione anche della consigliera provinciale Vania Zanotti, di Sd.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -