Bologna: stupro al parco, convalida dell'arresto del tunisino

Bologna: stupro al parco, convalida dell'arresto del tunisino

Bologna: stupro al parco, convalida dell'arresto del tunisino

BOLOGNA - Si è svolta lunedì mattina davanti al gip del tribunale di Bologna, Bruno Perla, la convalida dell'arresto di Jamel Moamid, il tunisino clandestino 33enne che venerdì sera ha brutalmente stuprato una 15enne in un parco di via Mattei, alla periferia di Bologna. L'individuo, per il quale il magistrato ha anche disposto la custodia cautelare in carcere, non avrebbe ammesso le sue responsabilità, affermando di aver solo schiaffeggiato al volto la giovane dopo essere stato da lei insultato. La versione non è stata ritenuta attendibile dal giudice.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E potrebbe anche essere questione di ore l'arrivo nel capoluogo emiliano degli ispettori del ministero della Giustizia. Il ministro Angelino Alfano li ha infatti incaricati di acquisire le motivazioni con cui il Tribunale del Riesame ha revocato la custodia cautelare del magrebino il 15 gennaio scorso. Sempre nella giornata di lunedì il pm Francesco Caleca delegherà la Squadra mobile per effettuare ulteriori accertamenti sulla vicenda. Probabilmente saranno ascoltati gli amici che la vittima 15enne cercava nel parco dove poi è stata picchiata e violentata ed il vicino che ha assistito alla scena e ha chiesto l'intervento della Polizia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -