BOLOGNA - Terrorismo, Di Nicola: ''Studiare ultimi episodi guardando al passato''

BOLOGNA - Terrorismo, Di Nicola: ''Studiare ultimi episodi guardando al passato''

Bologna, 5 giu. - (Adnkronos) - Un incontro organizzato per fare il punto su tutti gli episodi di natura terroristica che sono accaduti negli ultimi tempi a Bologna. Ma utile pure per fare un elenco dei fatti che negli ultimi tre anni sono avvenuti nel capoluogo emiliano con protagonisti miltanti della vasta area antagonista. Servira', ha spiegato il procuratore capo della Procura felsinea Enrico Di Nicola, ''per studiare gli ultimi episodi accaduti alla luce di quanto e' accaduto nel passato''. Per circa un'ora nel suo ufficio al quinto piano hanno parlato i tre magistrati del pool antiterrorismo Morena Plazzi, Paolo Giovagnoli e Luca Tampieri.

Una sorta di elenco dei processi e dei procedimenti che sono in essere relativi alle diverse anime dell'area antagonista. Tra questi c'e' per esempio l'inchiesta della pm Plazzi che nel maggio 2005 porto' al fermo di sette presunti appartenenti alla ''Cooperativa fuoco e affini'' federata al Fai (Federazione anarchica informale) accusata di alcuni episodi dinamitardi avvenuti negli anni scorsi. Il tutto servira' anche a coordinare meglio il lavoro dei magistrati. ''Vediamo cosa e' stato fatto, i risultati che abbiamo ottenuto e se ci sono elementi che si possono usare nei prossimi procedimenti. Esaminare ogni singolo fascicolo in relazione a ogni 'area' interessata'' ha spiegato Di Nicola. Poi il procuratore e' tornato sul concetto del compattamento tra le diverse anime della protesta di fronte alla comunanza dell'obiettivo di cui aveva gia' detto ieri parlando della marcia dell'Aquila di solidarieta' alla bierre Nadia Desdemona Lioce contro l'articolo 41 bis, gli scontri avvenuti in Germania e quelli che sono accaduti a Bologna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda il capoluogo emiliano, nelle ultime settimane ci sono state le esplosioni davanti alle agenzie di lavoro interinale, le lettere minatorie a firma Pcc, le due auto incendiate a pochi metri dall'abitazione di un membro dello staff del sindaco di Bologna Sergio Cofferati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -