BOLOGNA - Tre arresti per furti

BOLOGNA - Tre arresti per furti

BOLOGNA - Nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno tratto in arresto 3 persone per due diversi furti consumati nella città di Bologna.

Nella mattinata gli addetti alla vigilanza del negozio “Unieuro” di via della Liberazione fermavano un rumeno del 1970, S. M., il quale aveva rubato dagli scaffali del negozio una consolle per videogiochi del valore di quasi quattrocento euro.


Nel pomeriggio, invece, i motociclisti del Radiomobile, aiutati da una pattuglia di colleghi dell’Arma di San Lazzaro di Savena (BO) inviata di supporto dalla Centrale Operativa, dopo un prolungato inseguimento iniziato in via Rimesse e concluso in zona Pilastro, riuscivano a bloccare un ciclomotore (poi risultato rubato) a bordo del quale fermavano due giovani, un italiano maggiorenne, D. S., classe 1987, ed un minorenne di origine libica. I due poco prima avevano forzato un telefono pubblico di via Rimesse, prelevandolo completamente dal suo alloggiamento e fuggendo sul motorino con il telefono e con la ferma intenzione di “svuotarlo” in una zona più riservata. L’immediato intervento dei Carabinieri, inviati a seguito di una telefonata anonima giunta sul numero di Pronto Intervento 112, consentiva di individuare i due che, alla vista dei militari, si disfacevano del fardello e tentavamo una gimcana per le strade cittadine nella speranza di “seminare” i carabinieri. Ma in zona Pilastro i due venivano fermati ed arrestati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il maggiorenne veniva portato in camera di sicurezza per la celebrazione del processo con rito direttissimo del 18 giugno (così come il rumeno della mattina), il secondo veniva accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza di via del Pratello di Bologna.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -