Bologna: tre rumeni rapinano del cellulare due connazionali, arrestati

Bologna: tre rumeni rapinano del cellulare due connazionali, arrestati

Bologna: tre rumeni rapinano del cellulare due connazionali, arrestati

BOLOGNA - Hanno rapinato del cellulare due connazionali. In manette, con l'accusa di rapina aggravata in concorso, sono finiti tre giovani romeni. Si tratta di I.S., 43 anni, I. L. 22, ed F.C., 21. Il fatto si è consumato domenica mattina, intorno alle 12.30, all'altezza del parcheggio dell'Ospedale Maggiore. Le vittime, una coppia di amici romeni, un ragazzo di 23 anni ed una giovane di 19, stavano tranquillamente passeggiando in via Emilia di Ponente quando sono stati avvicinati dai tre connazionali che hanno preteso dalla giovane del denaro vantando nei suoi confronti un debito.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza ha negato di dover dar loro dei soldi ai tre individui. Ma questi l'hanno aggredita, sottraendole il telefono cellulare col quale la ragazza intendeva chiamare su un numero di pronto intervento. Il ragazzo, invece, riuscito a contattare il 112, ottenendo così l'intervento di due gazzelle del Nucleo Radiomobile che si sono messe nelle tracce dei tre rumeni. Questi sono stati rintracciati nascosti nei pressi della rampa di accesso al Pronto Soccorso sempre dell'Ospedale Maggiore. Addosso ad uno degli uomini è stato rinvenuto il telefono cellulare. I tre sono tratti in arresto per rapina aggravata in concorso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -