Bologna, tutti in piazza contro la riforma Gelmini

Bologna, tutti in piazza contro la riforma Gelmini

Bologna, tutti in piazza contro la riforma Gelmini

Più che ad un corteo sembrava di essere al "Dall'Ara". Striscioni, cori, fischi e pure trombe da stadio: così si sono presentati oltre 300 studenti appartenenti agli Istituti Salvemini, Belluzzi e Bartolomeo Scappi di Casalecchio di Reno, che si sono dati appuntamento nella prima mattinata di venerdì per protestare contro la riforma Gelmini.

 

Man mano che il corteo si avvicinava a piazza Maggiore, si aggregavano anche altri studenti delle Rubbiani e del Pacinotti, tutti uniti contro la riforma. In un'ora il serpentone si è 'divorato' via Saragozza ed ha raggiunto il centro della città felsinea, dove ad attenderli c'erano già i colleghi del liceo Minghetti che, seduti sui banchi, stavano letteralmente facendo lezione in piazza Maggiore. Interessati alla protesta anche gli studenti di tutte le altre scuole di Bologna, la maggior parte delle quali occupate o comunque in mobilitazione, che si uniranno a quelli già presenti al corteo nell'assemblea organizzata per le 13.30 al liceo Laura Bassi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente i ragazzi torneranno nuovamente in piazza Nettuno per il sit-in a cui prenderanno parte studenti di tutte le età: dai piccoli delle elementari a quelli universitari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -