Bologna: ucciso da malore dopo aver sgridato ragazzini, è infarto

Bologna: ucciso da malore dopo aver sgridato ragazzini, è infarto

Bologna: ucciso da malore dopo aver sgridato ragazzini, è infarto

BOLOGNA - Un'ischemia cardiaca. E' questa la causa che ha stroncato la vita di Aldo Fantino, l'insegnante di musica di 64 anni, stroncato da un infarto venerdì scorso a Sasso Marconi, dopo aver sgridato alcuni ragazzi del paese. L'autopsia è stata eseguita dal medico legale Elena Invernizzi, nominato dalla Procura per i minorenni.

 

L'esame ha escluso la presenza di lesioni traumatiche. Inoltre non sono state riscontrate malformazioni sul cuore della vittima, apparso tuttavia ingrossato. Sul corpo sono state trovate anche delle piccole escoriazioni, anche se non è stato ancora stabilito se siano state causate dalla caduta post malore o da una colluttazione avuta prima. Al momento resta indagato un sedicenne l'accusa di omicidio preterintenzionale e percosse.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -