Brescia: "comprata" per 17mila euro e violentata da 21enne

Brescia: "comprata" per 17mila euro e violentata da 21enne

Sconvolgente fatto di cronaca nel Bresciano. Una ragazza di 12 anni è stata prima ridotta in schiavitu' e poi subito abusi da parte di un uomo, che l'ha messa incinta.

 

Si tratta di una bambina 12enne di origini serbe, vittima di un ragazzo 21enne, nato in Kosovo. Gli uomini della squadra Mobile di Brescia lo hanno arrestato due giorni fa. Pochi giorni prima la minorenne, stuprata dal suo aguzzino, aveva dato alla luce una bimba.

 

I genitori del ragazzo si erano recati nel marzo 2007 in Serbia per conoscere l'adolescente. Il suo viso piace anche al 21enne che, vedendola solo in foto, acconsente all'unione. Per la 12enne viene quindi stabilito il prezzo: 17mila euro. Nel luglio scorso, con i futuri suoceri che da anni vivono a Brescia, la giovane arriva in modo clandestino in Italia e viene sposata dal 21enne con una cerimonia tradizionale dell'Est Europa. Lui abusa di lei, la mette incinta e diventa il suo padrone.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -