Brescia, uccide la figlioletta di 3 anni e poi si toglie la vita

Brescia, uccide la figlioletta di 3 anni e poi si toglie la vita

Brescia, uccide la figlioletta di 3 anni e poi si toglie la vita

BRESCIA - Ha ucciso la figlioletta di 3 anni, il suo cane (un meticcio da caccia) e poi con la stessa arma, un fucile, si è tolto la vita. La tragedia si è consumata domenica a Lonato, frazione Esenta, in provincia di Brescia. Il caso è al vaglio ai Carabinieri della Compagnia di Desenzano, in provincia di Brescia.  A scatenare il gesto del 44enne Alberto Fogari sarebbe stato l'affidamento della figlioletta Nicol: il 42enne doveva riaccompagnare la figlia dall'ex compagna.

 

La bambina non è stata riportata e la madre ha dato l'allarme. Verso le 21 un agricoltore ha sentito alcuni colpi di fucile. Lunedì mattina l'uomo ha trovato, uno vicino all'altro, il corpo dell'uomo e della bambina.  Vicino ai cadaveri anche la carcassa del cane. Sull'auto di Fogari, una Mitsubischi, è stato trovato un biglietto con frasi generiche per giustificare il gesto e qualche parola di commiato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -