Brisighella, chiusa la mostra "C'era una volta il ricamo"

Brisighella, chiusa la mostra "C'era una volta il ricamo"

BRISIGHELLA - Ha chiuso i battenti, nella chiesa del Suffragio, la mostra del "C'era una volta il ricamo" dedicata a pizzi e ricami fatti a mano. Per mantenere vivo il bell'artigianato brisighellese, che nel ricamo trova una punta di diamante, le organizzatrici pensano già a nuove iniziative. L'associazione bandisce quindi un concorso autunnale riservato ad esperte ricamatrici e non solo. Gli elaborati (devono pervenire entro il 30 settembre prossimo) saranno esposti dal 24 ottobre al 5 dicembre nella hall dell'albergo Gigiolè, in piazza Carducci. Sono attesi elaborati anche da scuole e associazioni e, come nelle passate edizioni, sarà assegnato un premio anche alla concorrente più giovane e più anziana e all'elaborato più originale. Ci sarà anche un riconoscimento per il miglior lavoro eseguito a punto croce. 

 

L'anno scorso sono state settantacinque le ricamatrici che da tutta Italia, isole comprese, ma in prevalenza dalla Romagna, hanno inviato i loro elaborati. Quest'anno una commissione di esperti selezionerà i lavori in tema con "Il fascino di ogni stagione"  e i lavori dei primi cinque classificati saranno premiati con i prodotti della Terra di Brisighella

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 24 ottobre 2010 alle ore 10 nel palazzo municipale di Brisighella, con l'inaugurazione della mostra. Durante le quattro sagre di novembre dedicate ai tipici di Brisighella, la mostra mercato dei ricamii che partecipano al concorso è finalizzata a una promozione benefica. Il ricavato delle vendite è destinato ai 500 bambini orfani e malati di Aids assistiti nella missione etiope di Asco dalla  brisighellese suor Jacintha Morini (Chiara Morini) missionaria della Carità di Madre Teresa di Calcutta che festeggia, domenica 23 maggio, il 25° anniversario di professione religiosa.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -