Brisighella: in consiglio comunale il piano strutturale

Brisighella: in consiglio comunale il piano strutturale

Lo strumento, introdotto dalla L.R. 20/2000 per il governo territoriale, pianifica l'urbanistica in maniera associata nei Comuni del comprensorio faentino: Faenza, Brisighella, Riolo Terme, Casola Valsenio, Castel Bolognese e Solarolo. Insieme al Piano Operativo Comunale (Poc) e al Regolamento Urbanistico ed Edilizio (Rue), il Psc inizia una nuova fase di progettazione del paese e stabilisce gli orientamenti generali di assetto, sviluppo e tutela di Brisighella e del suo territorio nei prossimi vent'anni. "Il Piano è il risultato di scelte, obiettivi e strategie - spiega l'assessore all'Urbanistica Giovanni Alboni - che hanno raggiunto un risultato condiviso, e che a vari livelli vedrà il coinvolgimento di istituzioni, enti locali, associazioni economiche e sociali, esperti del settore e cittadini".
Case: ai circa 400 appartamenti previsti nell'attuale Piano regolatore (non ancora realizzati), il Psc ne aggiunge altri 200: è uno sviluppo residenziale che sarà poi il Piano Operativo Comunale a gestire in base alle esigenze locali. Un nuovo ambito di trasformazione è a monte di Brisighella, nella zona Campo Fondo, per un eco-quartiere: case basse, immerse nel verde e a basso consumo energetico. Anche gli abitati di Marzeno e Villa Vezzano sono potenziali ambiti di sviluppo residenziale, al pari delle altre frazioni, dove saranno distribuite circa 50 unità abitative, anche grazie a incentivi e sgravi fiscali.


Infrastrutture: il Piano strutturale concorre alla creazione di una "città pubblica" con benefici economici e strategici, e scelte che "per la prima volta pensano al di là dei confini comunali - aggiunge Alboni - e instaurano una visione unica e sostenibile, capace di valorizzare le diverse realtà locali di un territorio, che vuole aumentare la propria competitività e le proprie eccellenze tutelando le proprie risorse". A Marzeno, sarà realizzata la nuova scuola Primaria grazie a uno sviluppo intercomunale previsto dal Piano Associato. A Brisighella, si rivitalizza l'area termale con tragitti e collegamenti lungo un percorso fluviale, che da Pieve Thò raggiunge l'area sportiva di via Cabaletta. Sono poi previste piste ciclabili intercomunali, che da Fognano oltrepassano Faenza raggiungendo Granarolo, mentre 55 km di aree fluviali saranno liberate dal vincolo paesaggistico. "Per la prima volta si affronta  la verifica dei confini comunali della frazione di Zattaglia, focalizzando l'attenzione di Provincia e Regione su quelle aree che, da tempo, risultano amministrate dal Comune di Brisighella, ma che fanno parte del catasto di Casola Valsenio".    

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -