BRISIGHELLA - Nel week-end tornano le Feste medievali

BRISIGHELLA - Nel week-end tornano le Feste medievali

BRISIGHELLA – Dopo il successo dell’anteprima del 23 giugno le Feste Medievali di Brisighella entrano nel vivo della programmazione con il primo week-end che sarà quello di sabato 30 giugno e domenica 1 luglio 2007 per poi proseguire sabato 7 e domenica 8 luglio.


La direzione artistica dell’Associazione ArtiFicio ha preparato un ricco programma di eventi, mostre e performance varie in cui verranno raccontate le storie di dame, cavalieri, armi ed amori, narrate nei grandi poemi epici della Chanson de Geste e gli splendori da Mille e Una Notte delle conquiste raggiunte dalla raffinata ed esotica cultura araba del tempo.

Nelle vie, nelle piazze, nelle corti dei palazzi del borgo brisighellese si rivivranno le vicende del periodo che segnò la conclusione delle invasioni barbariche e precedette le crociate in Terrasanta. Gli spazi cittadini si trasformeranno in vere e proprie corti di re e di cavalieri di Francia e nelle regge dei principi e degli emiri d’Arabia, offrendo agli spettatori un Medioevo unico nella sua proposta, tra mostre d’arte e artigianato, spettacoli di piazza e di palcoscenico, teatro di strada e danza, musiche storiche e popolari, frammenti di storia e visioni da sogno.


Nel week-end di sabato 30 giugno e domenica 1 luglio questo sarà il programma:

TEATRO

In piazzetta del Monte, L’opra dei Pupi di Onofrio Sanicola, in 3 spettacoli diversi a sera, narrerà mirabolanti storie di cavalieri, tratte dalle più famose Chansons de Geste e dal ciclo arturiano.

In forza della loro esclusiva struttura stilistica e figurativa rappresenteranno in maniera sublime e divertente lo spirito epico, eroico e cavalleresco. Proprio per queste caratteristiche nel 2001 L'Unesco ha proclamato i Pupi Siciliani «Capolavori del Patrimonio Orale e Immateriale dell'Umanità», un riconoscimento assegnato a poche altre espressioni culturali e tradizionali in tutto il mondo.

Continuando il viaggio nel mondo dei paladini e prendendo spunto dalla tradizione canterina comico-giocosa, la Compagnia Teatrale A. Solaroli, da una rivisitazione de “il Morgante” del Pulci, metterà in scena La ballata del prode Orinando e del gigante Smagnate, una originale parodia del mondo e dei valori cavallereschi.


NOVEAU CIRQUE

Lungo le Vie di Damasco. Ore 22.30 in piazza Carducci, Le abilità e le visioni degli acrobati, giocolieri, trapezisti de il Circo Flic e della Società Reale di Ginnastica di Torino accompagneranno lo spettatore alla scoperta di immagini e visioni dal gusto surreale di un mondo lontano e a lungo immaginato con banchetti pensili, donne volanti, drappi magici e danze festose.


DANZA

Proseguendo in un atmosfera fiabesca da “Mille e una notte”,alle ore 22.00 in piazza Marconi, verrà proposto uno spettacolo di danza moderna e giocoleria col fuoco che rievocherà le incantevoli storie narrate da colei che per il mondo arabo è divenuta simbolo della saggezza universale femminile, Sharazàd.

Inoltre, alle 22.00 in piazza Carducci, si potranno ammirare misteriose donne velate che condurranno il pubblico in un seducente viaggio alla scoperta dell'Egitto, fin Nel Ventre del Nilo. Un affascinante viaggio alle origini della cosiddetta "Danza del ventre": dagli antichi rituali propiziatori per la fertilità alle più moderne elaborazioni dei coreografi del nuovo millennio.


PARATA-SPETTACOLO DI PIAZZA

Alle 23,15 la parata de “L’Universo della Chanson de Roland” riempirà il borgo medioevale di Brisighella di magiche ed arcaiche atmosfere. Una grandiosa produzione delle Feste Medioevali che prende spunto dalle vicissitudini e dalle gesta dei paladini di Carlo Magno, dall’Assedio di Saragozza, alla sconfitta di Roncisvalle, sino allo scontro decisivo con l'Emiro Baligante. Prestigiose compagnie di teatro di strada, circo e scherma medioevale si esibiranno in originali, affascinanti e pirotecniche interpretazioni di alcuni degli aspetti più significativi della cultura araba ed europea, del tempo.

TRIPUDI MUSICALI

Tutte le sere, la Festa sarà accompagnata dall’ impetuoso e suggestivo rullare dei Tamburi Medioevali di Brisighella che segnalerà l’avanzare delle armate di Carlo Magno e celebrerà le gesta dei paladini.

Nelle piazze risuoneranno le sonorità arcaiche eseguite dai Barbarian Pipe Band che culmineranno con l’energico concerto finale, coinvolgendo il pubblico in sfrenate danze radicate ancora alla cultura e alla tradizione dei Germani.


TEATRO ED ANIMAZIONE DI STRADA

I suggestivi spazi urbani di Brisighella si faranno contenitore di divertenti rappresentazioni basate sulle epiche avventure paladine da un lato, e di sensazioni orientali dall’altro.

Alle 21.15 in piazza Carducci e in replica alle 22.40 in piazza Marconi, Skizzo e JF presentano lo spettacolo di giocoleria comica “I Falsi Saracini”.

Tutte le sere dalle 21 alle 23 Lungo le vie del paese il pubblico potrà essere trasportato in un mondo di cavallereschi principi e sane virtù ( o quasi) e potrà essere il protagonista di cerimonie di investitura, sgangherati duelli e grottesche avventure. (Giullartapino, Le Caccavelle, Domicillus)

Oppure potrà respirare il Profumo del Fiore delle Mille e Una Notte, incontrando storie raccontate da fascinose odalische e dai personaggi delle storie stesse che riveleranno molti aspetti della cultura araba pre-islamica sottolineandone l’esotismo, la magia ed il mistero.


A cornice della festa….

I momenti artistici della XVIII edizione saranno quelli dedicati alla Scrittura carolina. Una tecnica che prese nome dall'editto del 789 con il quale Carlo Magno impose ai popoli sottostanti al suo domini. In mostra a Brisighella si potranno osservare riproduzioni fotografiche di importanti pergamene, atti e codici cartacei e membranacei dei secoli VIII–X, conservati negli archivi e nelle biblioteche di abbazie e monasteri che videro al lavoro i numerosi eruditi del tempo per uniformare tutti i diversi tipi di scrittura che erano diffusi nei vari territori dell’impero di Carlo Magno. La storia dei Pupi siciliani. Il materiale che è stato reperito dalle compagnie di Pupi Sicialini verrà raccolto in occasione delle Feste Medioevali per allestire una mostra che ripercorrerà la storia di questa inconsueta forma d’arte, fornendo preziose informazioni in merito ai contenuti dei drammi rappresentati, alla caratterizzazione dei personaggi, alle scenografie del suo teatro ed alle sue evoluzioni e modifiche, tramandate di padre in figlio.


Infine ampio spazio verrà dedicato alla cucina. In quest’edizione protagonista dei piatti presentati sarà la cultura araba. Alle feste gli ospiti potranno ristorarsi nelle tende arabe allestite per le feste, negli stand gastronomici (posti in Porta Gabolo e nel Circolo G. Borsi) e nei ristoranti locali gustando le prelibatezze di questa cucina rivisitate dagli chef.



Per maggiori informazioni:

www.festemedioevali.org

BRISIGHELLA MEDIOEVALE srl
Viale De Gasperi, 10/C_ 48013 Brisighella (Ra)
e-mail: info@festemedioevali.org

segreteria delle Feste: tel. e fax 0546/81706

https://www.festemedioevali.org


Ufficio IAT_Informazioni Turistiche

tel. 0546.81166

iat.brisighella@racine.ra.it

www.brisighella.org


Biglietto ingresso:

intero Euro 9,00, ridotto Euro 6,00;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orario spettacoli dalle 21,00 all’1,00.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -