BRISIGHELLA - Pro loco: il nuovo consiglio direttivo punta sul rilancio del territorio

BRISIGHELLA - Pro loco: il nuovo consiglio direttivo punta sul rilancio del territorio

BRISIGHELLA – Sulla scia della continuità rinnovata parte il nuovo corso della Pro Loco di Brisighella. Tra i principali obiettivi che il nuovo organico di Porta Gabolo si pone, che quest’anno compie i sessant’anni, ci sono la migliore promozione del territorio, l’assunzione di nuove deleghe e la prospettiva di collaborazione con privati e associazioni.


“Per certi versi – ci tiene a sottolineare il confermato presidente, Vittorio Tronconi - la riconferma di molti eletti parla di una continuità verso le scelte da operare ma l’inserimento di alcuni nuovi elementi nel consiglio rappresenta un messaggio di cambiamento Dal consiglio direttivo è atteso un appoggio anche esterno, purché fruttuoso ed efficace per rinnovamento, contributi vari e apporto di nuove idee.


Nove i componenti dell’attuale consiglio: Davide Missiroli, Ugo Forghieri, Vittorio Tronconi, Vittorio Missiroli, Silvano Cantoni, Renzo Sgarzani, Cesare Dacci, Claudio Mercuriali e Laura Capirossi e tre sindaci revisori: Mimmi Gramentieri, Claudio Rondinini e Volturno Valgimigli.

“Pur registrando un calo di arrivi e presenze e nel settore turistico privato registrando il taglio di alcune strutture ricettive (Gigiolè e Hotel Terme), dal nostro osservatorio - analizza Vittorio Tronconi - la panoramica segnala un aumento di contatti e di richieste d’informazione generale che ci portano a rivedere il nostro approccio col turismo odierno”. Un turismo che in questi ultimi anni è decisamente cambiato, sempre più attento all’informazione veicolata da internet, più interessato a privilegiare periodi brevi durante l’arco dell’anno sebbene più frequenti. “Una condizione – analizza il presidente - che ha favorito l’affluenza nei fine settimana durante le numerose sagre e feste paesane”. Ed ancora “Ci siamo specializzati sul buon vivere e mangiare, ma le prospettive devono guardare oltre sviluppando maggiori contatti con altre Pro loco e associazioni per nuove iniziative più incisive”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altre priorità sono emerse durante i primi incontri del nuovo consiglio direttivo. Alcune deleghe saranno successivamente estese anche all’esterno del consiglio. Allargare il coinvolgimento del paese, rinnovamento delle pubblicazioni che riguardano il territorio con il coordinamento di segreteria Silvano Cantoni sono altri nodi caldi che il presidente Tronconi intende potenziare nel futur. La responsabilità delle feste e sagre di piazza è affidata a Renzo Sgarzani, mentre Vittorio Missiroli mantiene il rapporto con Brisighella feste medioevali. Collegamenti e scambi con paesi gemellati e affinità col paese saranno gestiti da Ugo Forghieri, da qualche tempo presidente dell’associazione gemellaggi di Brisighella. I volontari che offrono collaborazioni alla Pro loco hanno come referente Mimmi Gramentieri mentre Laura Capirossi curerà invece gli aspetti culturali promossi dall’ente e legati a mostre e musei, insieme alla comunicazione. Davide Missiroli, neo vicepresidente Pro loco seguirà i rapporti col settore agrituristico e in prima persona quello termale. Cesare Dacci avrà cura di mantenere i rapporti con i produttori e Claudio Mercuriali quello con le associazioni del servizio di protezione civile. Un occhio esterno attento all’immagine del paese è offerto da Claudio Rondinini mentre Vito Cavina terrà un prezioso collegamento tra ambiente scolastico e promozione territoriale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -